stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Verzuolo
Stai navigando in : Le News
RI.ENT.R.O. : L’INCENTIVO REGIONALE-EUROPEO PER LE NEOMAMME CHE TORNANO A LAVORARE

RI.ENT.R.O., «Rimanere Entrambi Responsabili e Occupati». È il bando promosso dagli assessorati regionali alle Pari Opportunità e all’Istruzione, Lavoro e Formazione professionale nell’ambito del Fondo Sociale Europeo è un incentivo per il rientro al lavoro delle neomamme dopo la maternità. Obiettivo favorire la condivisione delle responsabilità familiari e la permanenza delle donne nel mercato del lavoro, condizione fortemente a rischio dopo la nascita di un figlio o di una figlia.

Il valore dell’incentivo è di 200, 400 o 500 euro per ogni mese solare a seconda della tipologia di intervento. Due i pre-requisiti per ottenerlo: la mamma deve rientrare al lavoro dopo la maternità; il papà, dipendente del settore privato, deve aver inoltrato la domanda all’Inps per la fruizione del congedo parentale o del prolungamento del congedo parentale per minori in situazioni di grave disabilità. In caso di nucleo monoparentale, la mamma deve rientrare al lavoro.

L’incentivo è erogato alle mamme. Ne hanno diritto:
1) la mamma lavoratrice dipendente del settore privato, nei casi in cui: • il papà fruisca del congedo parentale per uno o più mesi solari, entro il 12° mese di vita del/la figlio/a o dall’ingresso del/la minore in famiglia, in caso di adozione o affidamento; • il papà fruisca del prolungamento del congedo parentale per minori in situazione di grave disabilità per uno o più mesi solari, entro il 18° mese di vita del/della figlio/a o dall’ingresso del/la minore in famiglia, in caso di adozione o affidamento; • appartenga ad un nucleo monoparentale composto dalla sola mamma, in situazione di genitore solo;
2) la mamma lavoratrice autonoma o imprenditrice, titolare o socia, in una micro-impresa organizzata in forma individuale, di società di persone (socie accomandatarie in caso  di società in accomandita semplice) e di società a responsabilità limitata semplificata, nei casi in cui: • il papà fruisca del congedo parentale per uno o più mesi solari, entro il 12° mese di vita del/la figlio/a o dall’ingresso del/la minore in famiglia, in caso di adozione o affidamento; • il papà fruisca del prolungamento del congedo parentale per minori in situazione di grave disabilità per uno o più mesi solari, entro il 18° mese di vita del/della figlio/a o dall’ingresso del/la minore in famiglia, in caso di adozione o affidamento; • appartenga ad un nucleo monoparentale composto dalla sola mamma, in situazione di genitore solo.

L’incentivo non esclude la possibilità di fruire delle altre misure a favore della natalità e della conciliazione tra vita lavorativa e vita privata. Gli incentivi verranno concessi fino a esaurimento delle risorse. La domanda dovrà essere inoltrata dalla mamma entro il 31 dicembre 2020 alla Regione Piemonte. È possibile scaricare il modulo all’indirizzo http://www.regione.piemonte.it/diritti/web/pariopportunita/conciliazione-vita-lavoro e inviarlo tramite PEC, Posta Elettronica Certificata (a  famigliaediritti@pec.regione.piemonte.it) o tramite raccomandata con ricevuta di ritorno (all’indirizzo Regione Piemonte, Direzione Coesione sociale, Via Magenta 12 - 10128 Torino).
Rientro
Comune di Verzuolo - Piazza Martiri della Libertà, 1 - 12039 Verzuolo (CN)
  Tel: 0175.25.51.11   Fax: 0175.25.51.19
  Codice Fiscale: 85000850041   Partita IVA: 00308170042
  P.E.C.: verzuolo@cert.ruparpiemonte.it   Email: protocollo@comune.verzuolo.cn.it
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.Maggiori informazioni.